International Ski Tour 2010
Grande successo per LA VEIA SKY RACE
Mercoledì 27 Agosto 2014
Domenica 24 Agosto si è svolta in val Bognanco la 1.a edizione della VEIA SKY RACE, 4.a edizione della Veia di Cuntrabbandiè Trofeo Giampiero Bragoni.

Al traguardo, dopo 31 chilometri di salite da togliere il fiato e di discese da tagliare le gambe , ha trionfato uno straordinario Rolando Piana con il tempo di 3h19' 4”; dietro di lui il favorito della vigilia Dennis Brunod con un ritardo di 2'12”; Piana e Brunod si sono alternati al comando per tutta la gara fino all'ultima discesa verso l'arrivo di San Lorenzo, tratto in cui l'atleta della Valetudo ha fatto valere le sue doti.

Terzo Riccardo Faverio a 4' 37” e poi Cristian Minoggio vincitore quest'anno della Bettelmatt Sky Race, Luca Carrara della Valetudo, team che grazie al primo posto di Piana e al quinto di Carrara si è aggiudicato il Trofeo Gian Piero Bragoni e ancora Alberto Comazzi che nonostante i crampi accusati nel tratto più tecnico di discesa dal Verosso ha completato la gara con un ottimo sesto posto davanti all'atleta di casa, il Bognanchese Doc Cristiano Galletti, alla prima esperienza su gare lunghe; ottavo Davide D'Amelio; nono Mauro Darioli e, a chiudere la classifica dei primi 10 Marco Zarantonello.

Tra le donne il successo della gara lunga è andato a Yulia Baykova con il tempo di 4h 27' 40”. Dietro di lei Sara Perin e Greta Mancini. Non ha preso il via a causa di un infortunio al ginocchio Gloriana Pellisier, testimonial dell'evento insieme a Brunod;

248 gli atleti ai nastri di partenza equamente divisi tra giro lungo di 31 chilometri e giro corto di 22. Nella gara corta ha vinto Mauro Stoppini dominando la corsa dal primo all'ultimo chilometro. Stoppini ha tagliato il traguardo con il tempo di 2h 18' 43”. Dietro di lui, a più di 7', Massimo Junod e Paolo Giorgis. Tra le donne vittoria per Susanna Serafini davanti a Lorella Mor e Daniela Bona.
Leggi tutto...
 
Tutto pronto per La Veia Skyrace
Sabato 23 Agosto 2014
Il Team Race LA VEIA sta effettuando gli ultimi preparativi per la gara che si correra domani sulle montagne della valle Bognanco. Oggi il Team unitamente a volontari simpatizzanti e l'installatore Massimo Pellegrini sono saliti sulla cima Verosso per i preparativi alla zona tifoseria...sulle spalle carichi pesanti durante l'erta salita alla vetta, poi simulazione di come verrà predisposta la zona di transito degli atleti sulla cima e posizionamento delle corde fisse nel tratto più tecnico.
Purtroppo nonostante i vari tentativi sino a tarda serata dell'installatore Massimo e dei volontari non si è potuto captare un segnale di trasmissione sufficiente a garantire la visione in streaming del passaggio alla cima, l'impegno è stato massimo in quanto si sono effettuate prove anche lungo la dorsale che scende verso la Motta del Dente...un grazie allo sponsor partner NGI-EOLO e Massimo Pellegrini...mancherà la proiezione in diretta dalla piazza a San Lorenzo, la presenza di VCO AZZURRA TV per le riprese tv è garantita in vari punti del percorso, allo start-finish area e con l'elicottero...
Leggi tutto...
 
Mattia Scrimaglia e Annalisa Cappelletti si impongono alla 44ª edizione della Baceno-Devero.Crampiolo
Mercoledì 20 Agosto 2014
Mattia Scrimaglia e Annalisa Cappelletti hanno vinto la 44ª edizione della Baceno-Devero.Crampiolo, la corsa podistica che si disputa sui sentieri della valle Antigorio.
Scrimaglia (Genzianella) ha chiuso con il tempo di 1h13’36’’ battendo il record cronometrico fatto centrare lo scorso anno da Alberto Gramegna (era 1h15’15’’). Al secondo posto, con un distacco di 2’35’’, l’ucraino Vasyl Matvyichuk. Terzo Stefano Luciani, con un ritardo di 2’57’’.
In campo femminile successo di Annalisa Cappelletti con il tempo di 1h35’04’’; a 15’’ è arrivata Melissa Ragonesi e terza a 1’50’’ Ester Scotti.
Leggi tutto...
 
Sabato 16 agosto tocca alla grande classica Baceno-Devero-Crampiolo
Giovedì 14 Agosto 2014
Sabato prossimo, il 16 agosto come tradizione, si svolgerà la 44^ edizione della Baceno Devero Crampiolo, la storica camminata organizzata dalla Pro Loco di Baceno, in collaborazione con Comune di Baceno, Gruppo Alpini Baceno, Banda Musicale di Baceno, Gruppo Giovani Antigorio.

Sono già quasi 250 gli iscritti alla camminata non competitiva che unisce Baceno all’incantato borgo di Crampiolo, e tra di essi sono compresi anche alcuni dei protagonisti più quotati delle corse in montagna e dei trail della zona e non solo. Il primo nome che balza all’occhio scorrendo l’attuale starting list è quello di Scilla Tonetti, l’atleta lombarda capace di conquistare il 3^ posto al Tor Des Geants 2013 e più volte protagonista tra i boschi e le baite del Devero. Rimanendo in campo femminile, saranno presenti anche Melissa Ragonesi, ossolana quest’anno vincitrice di una competizione prestigiosa come La 1/2 dei Lagoni, e Federica Schiavini, lo scorso anno vincitrice della prima edizione del Lago Maggiore Stresa Night Trail.

Tra gli uomini una delle colonne del podismo locale, Ennio Frassetti, spesso tra i primi a Crampiolo, dovrà vedersela con un rappresentante della “nuova generazione”, quel Mauro Stoppini che si è aggiudicato la prova da 22 km nella recente International Bettelmatt Sky Race.
Leggi tutto...
 
L'Arca di Noe', ovvero la quarta Mozzafiato skyrace
Domenica 10 Agosto 2014
Percorrendo questa mattina la val Cannobina sotto un cielo cosi' scuro da non voler far filtrare l'alba mi chiedevo quant'acqua potesse starci in quelle nuvole; tanta, quasi da credere che il lago Maggiore avesse deciso di cambiare coordinate e di posizionarsi un po' più in su, verso le creste del Limidario e dello Zeda. Ma soprattutto mi domandavo quanti malati di mente avrebbero avuto il coraggio di presentarsi alla Mozzafiato con un tempo da scoraggiare la Compagnia dell'anello. Invece ben 170! Impavidi si sono schierati sul lungolago di Cannobio per uno start rinviato fino alle 8.45 nella vana speranza che smettesse di piovere e con i fari crepuscolari del centro sportivo accesi! Partiti dunque sotto una pioggia insistente che, una volta imboccata l'antica mulattiera che porta a Sant'Agata, si e' trasformata in un muro d'acqua, ho subito capito che l'abbigliamento scelto per la gara, un body da triathlon, era la scelta perfetta. Per le scarpe invece nulla da fare, se non l'ostinarsi degli atleti a cercare di evitare torrenti e pozzanghere per non bagnare ulteriormente cio' che era gia' fradicio.
Leggi tutto...
 
«InizioPrec.12Succ.Fine»

Pagina 1 di 2

Pagina Facebook

GALLERY

  • InternationalSkiTour - Image Gallery
  • InternationalSkiTour - Image Gallery
  • InternationalSkiTour - Image Gallery
  • InternationalSkiTour - Image Gallery
  • InternationalSkiTour - Image Gallery
  • InternationalSkiTour - Image Gallery
  • InternationalSkiTour - Image Gallery
  • InternationalSkiTour - Image Gallery
  • InternationalSkiTour - Image Gallery
  • InternationalSkiTour - Image Gallery
  • InternationalSkiTour - Image Gallery
  • InternationalSkiTour - Image Gallery
  • InternationalSkiTour - Image Gallery
  • InternationalSkiTour - Image Gallery
  • InternationalSkiTour - Image Gallery
  • InternationalSkiTour - Image Gallery

Utenti online

 1 visitatore online